Categorie
Uncategorized

Che cos’è la sculacciata? Scoprite tutto su questa pratica sessuale

Lo spanking è una pratica sessuale in cui ognuno dei soggetti assume il ruolo di dominatore o di dominato per ottenere piacere sessuale attraverso una punizione fisica. Fa parte dei giochi erotici che rientrano nelle pratiche BDSM, alle quali gli utenti di lafrusta.it, un sito di incontri BDSM, sono molto avvezzi. 

Ti piace sculacciare o essere sculacciato quando fai sesso con il tuo partner? Ebbene, il piacere provato attraverso la sculacciata è quello che si chiama sculacciata. Si tratta quindi di una pratica sessuale che può essere molto divertente per molte coppie. Mentre alcuni lo integrano spesso come una parte normale della loro intimità, c'è chi lo vede come un segno di aggressività. Tuttavia, purché sia consensuale, può essere un gioco erotico molto divertente ed eccitante.

 

Che cos'è la sculacciata?

Il termine inglese spanking si riferisce alla "sculacciata" nell'intimità. Descrive la pratica di colpire le natiche del partner con la mano (o con qualsiasi altro elemento) a scopo erotico. La sculacciata, a sua volta, può avvenire a diversi livelli di intensità. Secondo i risultati di un sondaggio condotto tra gli studenti universitari, sembra essere una modalità abbastanza comune, visto che il 59,1% ha ammesso di essere stato sculacciato leggermente in qualche occasione. Tuttavia, al di là della sculacciata, la sculacciata comporta un complesso gioco di ruolo, in cui hanno luogo pratiche di dominazione e sottomissione sessuale. In alcuni casi, un partner può agire come colui che infrange una legge, mentre l'altro assume il ruolo di "punitore". 

 

Preferenze di uomini e donne in materia di sesso.

È molto importante che entrambi i partner accettino il proprio ruolo in questo gioco, poiché gran parte del piacere dipende da questo. Se è sgradevole o dolorosa per uno dei due partner, la sua pratica impedirà loro di raggiungere la pienezza quando fanno sesso e potrebbe persino influire sul funzionamento della coppia.

 

Come si pratica?

Anche se il termine è un po' strano per molti, la sculacciata è una pratica sessuale che spesso viene fatta tra coppie. Come abbiamo già detto, si tratta di una serie di giochi di ruolo, in cui si realizzano determinate fantasie; e tra gli amanti del bondage è qualcosa che non può mancare. Naturalmente, è molto piacevole anche per le coppie che preferiscono un altro tipo di intimità. Può essere goduto nella classica posizione della pecorina o come parte dei preliminari, a seconda delle preferenze di entrambi i partner. Per praticarla in coppia, occorre tenere conto di quanto segue:

  • Si possono assumere ruoli in un gioco dominatore/dominante.
  • Le sculacciate possono essere date a mano o con elementi come cinghie, soffietti o altri strumenti di cuoio, legno o plastica.
  • La massima eccitazione si raggiunge durante la sculacciata. Tuttavia, il loro livello di intensità deve essere adattato ai gusti del partner.
  • La regola generale è quella di evitare sculacciate violente; tuttavia, alcuni provano più piacere quando l'intensità delle sculacciate aumenta.
  • Le sculacciate possono far parte dei preliminari e alternarsi alla stimolazione orale o anale.
  • Accessori per la sculacciata
  • Strumenti per la sculacciata.

Oltre alle mani, è possibile utilizzare vari oggetti per aumentare il piacere:

Bastone: attrezzo o strumento utilizzato nella pratica della sculacciata, soprattutto disciplinare. In genere si utilizzano canne lavorate.

Cintura: una cintura o fusciacca è un indumento flessibile simile a una fascia, fatto di pelle o di altro materiale resistente, che viene indossato intorno alla vita per sostenere i pantaloni o la cintura di un vestito o di un altro indumento simile.

Rebenque: un attrezzo originario dell'Argentina e dell'Uruguay. È un pezzo di pelle di mucca progettato per frustare il bestiame.

Sulle ginocchia: in questa posizione, lo sculacciatore è seduto e la persona frustata si trova a faccia in giù sulle ginocchia. È la posizione più classica e c'è un contatto diretto e permanente tra i due partecipanti.