Categorie
Uncategorized

Abitudini sane per prendersi cura della della prostata 

È importante che gli uomini includano il controllo della prostata nella loro regolare routine di visite mediche. È inoltre essenziale che conducano uno stile di vita sano, con un'alimentazione corretta e un'attività fisica regolare, per prevenire le difficoltà.

 

Abitudini per prendersi cura della salute della prostata

I problemi di salute della prostata sono molto comuni dopo i 50 anni. Ciononostante, secondo i dati disponibili, la maggior parte degli uomini non si sottopone a controlli regolari da un urologo. Questo porta a una diagnosi tardiva e talvolta a ulteriori difficoltà. La prostata è un organo del sistema riproduttivo maschile. Si trova appena sotto la vescica e davanti al retto. Circonda anche la prima parte dell'uretra. L'uretra è il tubo attraverso il quale l'urina e lo sperma fluiscono nel pene.

Quest'organo ha diverse funzioni importanti. È il luogo in cui si forma il liquido prostatico, che protegge lo sperma e favorisce la fertilità maschile. Inoltre, favorisce l'espulsione dello sperma verso l'esterno e chiude la vescica in modo che l'urina non venga espulsa durante il rapporto sessuale.

 

Problemi comuni della prostata

Uomo anziano in consultazione urologica.

I problemi alla prostata compaiono di solito intorno ai 50 anni.

Esistono diversi problemi che possono interessare la prostata. Come già detto, il più delle volte iniziano a manifestarsi nella mezza età. Si stima che la metà degli uomini abbia problemi alla prostata entro i 60 anni e quasi tutti gli uomini entro gli 80 anni. I problemi comuni della prostata sono i seguenti:

Iperplasia prostatica benigna (IPB). Questo è il problema più comune. Ha a che fare con un aumento delle dimensioni di questo organo. Provoca problemi urinari e il sintomo più frequente è la necessità di urinare molto spesso.

Prostatite. Si tratta di un'infiammazione del tessuto prostatico che si verifica più spesso negli uomini di 35 anni. La causa più comune è l'infezione da parte di batteri o virus.

Cancro alla prostata. L'IPB può evolvere in cancro. È uno dei tipi di cancro più comuni, ma oggi può essere prevenuto e trattato con successo se diagnosticato precocemente. Si stima che 8 uomini su 10 sviluppino l'iperplasia prostatica benigna. Il rischio aumenta in presenza di una storia familiare di questa patologia. Circa il 30% delle persone affette da IPB presenta sintomi fastidiosi.

 

Abitudini da tenere a mente

È molto importante prendersi cura della salute della prostata, soprattutto quando si raggiungono i 50 anni. Il modo migliore per farlo è acquisire abitudini che favoriscano la salute di questo organo. È molto importante, ad esempio, bere molti liquidi ed evitare uno stile di vita sedentario. È inoltre essenziale prendersi il tempo necessario per urinare, in modo che la vescica si svuoti completamente. Controllare il peso e dormire a sufficienza aiuta, così come prendere il sole ed evitare lo stress. Gli esercizi per il pavimento pelvico sono altamente raccomandati.

 

Dieta per la salute della prostata

Non esistono prove scientifiche certe che la dieta abbia un impatto decisivo sulla salute della prostata, ma ci sono indicazioni significative che alcune diete sono associate a problemi prostatici. Gli urologi raccomandano una dieta mediterranea, che dovrebbe includere olio d'oliva e noci. Si raccomanda il consumo di farina integrale, tè verde e frutta come papaya, anguria e pomodori. È importante ridurre al minimo il consumo di grassi saturi, carni rosse e lavorate, alcol e zucchero. I pomodori confezionati sono sconsigliati, così come i popcorn per microonde, gli alimenti ad alto contenuto di calcio e le patate non biologiche.

Si ritiene che l'assunzione di soia e di prodotti a base di soia possa essere molto benefica per la prostata. Si consigliano anche caffè, broccoli e cavolfiori, oltre che l’assunzione di integratori naturali specifici come Prostatricum e Prostatricum Plus: scopri questi due efficaci integratori su questo sito.

 

Esercizio

Uno stile di vita sedentario deve essere evitato a tutti i costi. Si raccomanda un'attività fisica regolare e una combinazione di esercizi aerobici, come camminare, fare jogging o nuotare, e anaerobici, come il sollevamento pesi. Molti urologi raccomandano di eseguire regolarmente gli esercizi di Kegel, che aiutano a rafforzare i muscoli del pavimento pelvico. L'ideale è farlo più volte al giorno. Anche i massaggi alla prostata sono altamente raccomandati.